Buone abitudini , Alimentazione

Problemi di stanchezza? Ecco i cibi che danno energia

Precedenti Successivi
combattere la stanchezza in autunno
image description Buone abitudini , Alimentazione

In questo periodo dell'anno c’è chi non riesce ad alzarsi dal letto e chi sbadiglia tutto il giorno. Qual è il motivo di questa stanchezza? Quali cibi ci possono aiutare?

Durante il cambio di stagione, è normale accusare stanchezza continua e debolezza muscolare.
Questa condizione, che può durare qualche giorno o alcune settimane, è definita astenia e si collega al cambio stagionale delle attività metaboliche. Ma cosa possiamo fare per porvi rimedio?

Stare al sole fa bene

In questo periodo dell’anno è importante cercare di stare alla luce del sole il più possibile. Se dovete lavorare fino a tardi e dopo il lavoro è già buio, cercate di fare la pausa pranzo fuori all’aperto o fate una breve passeggiata con i colleghi. La luce del sole è anche molto utile per stimolare la produzione di vitamina D.

Acqua, elisir di benessere

Spesso ci preoccupiamo di bere molto solo in estate, ma è altrettanto importante farlo quando le temperature si abbassano: bere poca acqua rallenta il metabolismo e ci fa sentire stanchi. Inoltre, non appena acceso il riscaldamento nelle nostre case, la pelle si seccherà più facilmente, quindi meglio tenerla idratata.

Una corretta alimentazione per combattere la stanchezza

Mangiare le cose giuste sia in autunno che in inverno, aiuta a mantenersi in forma e a stare bene anche nei mesi freddi. L'alimentazione adatta per curare tutte le forme di stanchezza è quella che fornisce all'organismo la giusta energia.
Chi accusa una sensazione cronica di stanchezza dovrebbe seguire un’alimentazione povera di grassi, che appesantiscono l’organismo. Nelle persone in sovrappeso, il dimagrimento riduce i sintomi dell’affaticamento cronico.

È fondamentale mangiare a intervalli regolari per limitare i sintomi legati a livelli estremamente bassi di zuccheri. Inoltre, per non sentire la stanchezza è importantissimo riequilibrare l’apporto di minerali, specie magnesio e potassio, e di vitamine. Un’alimentazione che garantisca all’organismo la giusta quota di vitamine e minerali può essere sufficiente a combattere i sintomi della spossatezza.
Attenzione agli zuccheri! Talvolta, a causare la stanchezza può essere un’alimentazione eccessivamente ricca di zuccheri semplici, in quanto questi creano un immediato aumento di energia e un successivo crollo. Nel periodo in cui l’energia cala, il soggetto si sente stanco, avverte il desiderio di altri cibi dolci. Questo tipo di spossatezza crea una sorta di dipendenza perché più alimenti dolci si consumo maggiore sarà la quantità necessaria all’organismo per ottenere la stessa energia.

Gli alimenti giusti per combattere la stanchezza

Scegliere alimenti stagionali e ricchi di vitamine può rinforzare il vostro sistema immunitario.

  • Ginseng: stimolante ed energizzante per eccellenza, è un utile rimedio contro la pressione bassa, ma anche una preziosa alternativa al caffè.
  • Frutta secca: tutta la frutta secca è un preziosissimo cibo energizzante che ci aiuta a contrastare stanchezza e spossatezza. È perfetta per la pausa caffè.
  • Cacao amaro: fa parte dei cibi energizzanti. Contiene una sostanza, la teobromina, che migliora la nostra resistenza alla fatica e ci rinvigorisce. Inoltre, il cacao stimola la produzione di serotonina, l’ormone della felicità, e riduce lo stress quotidiano.
  • Avena: questo cereale è certamente uno dei più completi grazie all’alto contenuto di fibra di cui dispone ed essendo presenti in discreta quantità anche le proteine. Contiene poi vitamina B1, particolarmente utile contro l’affaticamento e lo stress ed offre inoltre il vantaggio di saziare, per cui si evita di eccedere con il cibo nel corso della giornata.
  • Pane e pasta integrale: i carboidrati complessi (integrali) danno la giusta carica di energia senza incidere troppo sui livelli di zucchero nel sangue dato che forniscono nutrimento al nostro corpo ma a lento rilascio.
  • Kiwi: frutti ricchi di vitamina C, contribuiscono a dare nuovo sprint a mente e corpo. La vitamina C aiuta a ridurre il cortisolo, l’ormone responsabile dello stress e dei crolli energetici e inoltre stimola il sistema immunitario a funzionare al meglio.
  • Carne magra: pollo, tacchino e coniglio contengono tirosina, vitamina B e sali minerali, che combattono la fatica e aiutano ad affrontare sforzi fisici.
  • Zucca: l’accumulo di stress e fatica fisica, può portare a stanchezza, contratture muscolari e stati di ansia o agitazione. La presenza di magnesio nella zucca aiuta il rilassamento muscolare. Inoltre, questo ortaggio contiene triptofano, un amminoacido coinvolto nella produzione della serotonina, l'ormone che combatte l’insonnia, la fame nervosa e la depressione.
  • Uovo: dal punto di vista nutrizionale, il segreto è nella ricca quantità di vitamina B presente nelle uova che aiutano a trasformare il cibo in energia molto velocemente.

Un'alimentazione sana aiuta a vivere meglio

Se siete interessati a seguire un regime alimentare sano e naturale, che vi aiuti a stare bene con voi stessi e col vostro corpo, contattate Bioimis! Vi sveleremo i segreti per dimagrire e mantenere il vostro peso forma ideale.