In cucina , Buone abitudini , Alimentazione

Volete conservare i cibi? Scegliete i contenitori giusti.

Precedenti Successivi
alimentazione; cibo; conservazione;
image description In cucina , Buone abitudini , Alimentazione

Qual è il contenitore giusto per conservare al meglio gli alimenti? Scopritelo insieme a noi!

Conservare in maniera corretta i prodotti alimentari è molto importante, sia per la salute del nostro organismo che per garantirne il mantenimento delle proprietà organolettiche. Ma la conservazione dei cibi riguarda anche il loro trasporto.

Scegliete apposite borse termiche, dal momento dell’acquisto al supermercato fino a quando riponete gli alimenti in dispensa, nel frigorifero o nel congelatore.

È, anche, importante scegliere i giusti contenitori e i materiali per garantire una conservazione ottimale. Meglio evitare le pellicole trasparenti contenti DEHA, un materiale che diventa tossico se a contatto con cibi grassi o caldi, come pure i contenitori termoplastici. Acciaio e alluminio vanno bene, invece, a esclusione degli alimenti molto acidi, che possono corrodere i metalli.

Ecco alcuni consigli da seguire:

  • Il pane congelato va conservato in freezer in sacchetti per la congelazione domestica ben chiusi.
  • I cibi in scatola, invece, una volta aperti vanno consumati in breve tempo e conservati in frigo, meglio se trasferiti dai loro barattoli a contenitori in vetro, che si possono chiudere ermeticamente. Lo stesso vale per i sughi e la passata di pomodoro.
  • Il cioccolato va conservato in frigorifero, in contenitori chiusi ermeticamente, anche in plastica.
  • La frutta in frigorifero dovrebbe essere consumata entro qualche giorno, meglio in ciotole o recipienti di plastica o alluminio, eventualmente coperti da uno strofinaccio umido.
  • Le cipolle e l’aglio dovrebbero essere conservati in contenitori di ceramica areati e in luoghi freschi. Una volta tagliate, però, le cipolle devono essere riposte in frigorifero in contenitori di plastica o vetro ermetici, che impediscano ai cattivi odori di diffondersi.
  • Le verdure fresche vanno conservate in frigorifero nella parte meno fredda protetti da sacchetti, che devono essere bucherellati per evitare la condensa dell’acqua.
  • Salumi e formaggi devono essere riposti in frigorifero, protetti da carta alluminio o ben chiusi in sacchetti o avvolti in fogli di carta oleata.
  • I cibi che non hanno bisogno di una grande protezione possono essere conservati nei classici sacchetti di carta che sono adatti ad esempio per patate, carote, datteri, fichi, pere e mele. Questi sacchetti aiutano ad assorbire l’umidità.
  • Lo yogurt, una volta aperto, va riposto in frigo ben coperto da pellicola o eventualmente versato in contenitori di vetro ermetici. Lo stesso vale per il latte. Entrambi devono essere consumati sempre entro pochi giorni.
  • Il pesce e la carne meglio conservarli in contenitori di plastica profondi ed ermetici, a cui eventualmente poter aggiungere un sacchetto contenente cubetti di ghiaccio. Ovviamente sempre in frigorifero.
  • Il burro, invece, va avvolto con la pellicola ed è meglio riporlo in un contenitore di colore scuro.
  • Cornetti, brioches, ravioli, frutti di bosco e in generale tutti gli alimenti piccoli e delicati possono essere surgelati su un vassoio. Si mette nel congelatore coperto e quando i cibi sono congelati si trasferiscono in un sacchetto. In questo modo non si appiccicano e restano ben separati.
  • Gli avanzi potete lasciarli nella pentola o nella padella in modo che siano già pronti da riscaldare per il giorno dopo. Vi basterà coprire il tutto con il loro coperchio.

Bioimis è la dieta per chi ama uno stile di vita salutare, ti fa dimagrire mangiando sempre a sazietà e con gusto. Scoprite di più!