Alimentazione

Quali sono gli alimenti per una pelle sana?

Precedenti Successivi
Cibi per una pelle sana
image description Alimentazione

Per avere una pelle luminosa purtroppo non bastano i trucchi che abbiamo dentro la borsa. Bisogna avere anche una corretta alimentazione.

Stress, inquinamento, radiazioni ultraviolette, sbalzi termici, stili di vita sregolati e dieta squilibrata: la pelle è il primo organo a risentire di cambiamenti ambientali, eventuali malesseri psico-fisici e cattive abitudini e a manifestare, quindi, i segni di queste aggressioni esterne. Ottenere un aspetto radioso non ruota, quindi, soltanto attorno ai prodotti che mettiamo sulla pelle (e ad un trattamento al viso ogni tanto), ma sono importanti anche dieta e stile di vita

A, C, E: le vitamine amiche della pelle

Si tratta di sostanze in grado di contrastare l'azione dei radicali liberi, che, se prodotti in quantità eccessive, sono responsabili dello stress ossidativo e, dunque, dell'invecchiamento precoce della pelle.

  • La vitamina A, in particolare, grazie ai carotenoidi, contribuisce a mantenere l'elasticità della cute, garantendole anche una buona idratazione e una certa tonicità.
  • La vitamina C, invece, stimola la produzione di collagene, che ripara i tessuti e regala una sorta di “rilassamento” cutaneo, e protegge la pelle dai danni causati dall'inquinamento e dai raggi ultravioletti.
  • La vitamina E, che previene l'invecchiamento cellulare, è anche in grado di lenire eventuali rossori, reidratare profondamente e riparare i tessuti screpolati e irritati. 

Gli alimenti da scegliere

I mirtilli sono bacche ricche di antiossidanti possono aiutare a disintossicare il corpo e a proteggere la pelle dall’invecchiamento prematuro.

L’avocado, essendo pieno di acidi grassi Omega 9, parte delle fondamenta di una pelle sana, incoraggia la rigenerazione epidermica riducendo irritazione e rossore.

Il tuorlo d’uovo contiene alte dosi di vitamina A, necessaria per bilanciare gli ormoni che di rimando aiutano a ripulire le irritazioni ormonali dell’epidermide.

Il cetriolo, invece, è ricco d’acqua e aiuta la pelle a rimanere idratata e radiosa durante tutta la giornata.

L’olio di cocco, dal canto suo, è composto da grassi saturi salutari e proteine che non solo incoraggiano la rigenerazione epidermica, ma aiutano a rassodare la pelle dando come risultato un incarnato dall’aspetto radioso e un tono più uniforme della pelle.

Il mango è ricco di beta-carotene, un potente antiossidante, può ridurre il ritmo dell’invecchiamento e può ringiovanire la pelle. La vitamina C in esso contenuta incoraggia la produzione di collagene nella pelle, aiutando a mantenere l’elasticità.

Buone notizie per gli amanti del pesce. Il salmone contiene Omega 3, che aiutano a ridurre l'infiammazione nel corpo ed a calmare irritazioni epidermiche come l’acne.

Gli Omega 6 si trovano, invece, nei semi di Chia. Rallentano il processo di invecchiamento della pelle e migliorano la rigenerazione della pelle.

Gli spinaci contengono il folato, che aiuta il DNA a ripararsi e può anche ridurre le rughe. In generale, tutta la verdura a foglia verde è straordinaria per migliorare il vostro incarnato e la luminosità della pelle.

Le mandorle sono particolarmente note per la loro ampia gamma di benefici alla salute, uno di questi è rappresentato dagli alti livelli di vitamina E, che protegge la pelle dal danno cellulare e incoraggia la rigenerazione.

Infine, il limone aiuta a lavare via le tossine dal corpo e a pulire la pelle. Bere acqua tiepida con una fetta di limone la mattina è un modo perfetto per idratare e ripulire la pelle, rendendola più luminosa.

Attenzione ai cibi che alzano l'indice glicemico

Chi tende ad avere una pelle irritata, infiammata e sempre segnata da piccole lesioni antiestetiche, dovrebbe limitare il consumo di carboidrati raffinati (riso, pane e pasta bianchi), fritti, zucchero e bevande zuccherate, prodotti industriali, dolciumi, merendine e piatti pronti. Questi alimenti, infatti, alzano l'indice glicemico, responsabile indirettamente di una produzione eccessiva di sebo e dell'infiammazione sottocutanea. 
Proprio per questo motivo è meglio rinunciare ai cocktail: l'insieme di alcol e zuccheri, infatti, incide negativamente sull'indice glicemico. Inoltre, l'abuso di alcolici comporta una dilatazione dei vasi sanguigni, causando rossori antiestetici, una profonda disidratazione e una perdita della normale tonicità dei tessuti.

Bere più acqua per avere una pelle più luminosa

Cercate di assumere 1,5 l d’acqua al giorno per mantenere luminosa la pelle. Infatti, se non siete idratate la pelle lo mostrerà immediatamente assumendo un incarnato spento e dall’aspetto stanco.

 Con BIOIMIS raggiungi i tuoi obiettivi

Avere una pelle sana e proteggerla correttamente è fondamentale per la vostra salute. Con Bioimis potrai migliorare la tua alimentazione per sentirti meglio e avere un'aspetto migliore! Scopri il programma su misura per te!