Buone abitudini

Come migliorare il benessere del corpo con le piante depurative

Precedenti Successivi
depurarsi con le erbe
image description Buone abitudini

Grazie alle loro molteplici proprietà benefiche, alcune erbe naturali sono molto utili per disintossicare l'organismo.

I principali organi deputati alla depurazione sono fegato, reni e intestino: favorire la loro attività significa, oltre a migliorare il benessere generale dell’organismo, fare sì che il processo di eliminazione delle sostanze di scarto avvenga nel modo più efficace.
L’efficacia dell’utilizzo di erbe depurative è maggiore se queste vengono assunte sotto forma di tisana o decotto, poiché l’acqua e l’idratazione sono già di per sé un grosso aiuto nell’eliminazione di sostanze potenzialmente dannose per il nostro organismo.

Depurare fegato e intestino

Il fegato ha il compito di filtrare il sangue, depurandolo da germi, farmaci, batteri e tossine. Inoltre, si occupa anche di mantenere le proporzioni di glucosio, grassi e proteine in modo sano. Se questo organo è malato, può causare cattiva digestione, mal di testa, depressione, nausea, cattivo umore, eruzioni cutanee, ipoglicemia, asma, voglia di cibi dolci.
In che modo possiamo prenderci cura del fegato?

  • Adottando una dieta povera di grassi.
  • Evitando il consumo di farine raffinate.
  • Facendo attività fisica.
  • Riposando abbastanza.
  • Riducendo i livelli di stress.
  • Sfruttando i benefici delle erbe naturali.

Per quanto riguarda le piante, ottimi risultati si sono ottenuti con l’utilizzo di cardo mariano (composto principalmente dalla silimarina, che ha un'azione protettiva nei confronti delle sostanze nocive rilasciate dall'organismo, normalizza le funzioni epatiche, andando a ridurre il colesterolo, i trigliceridi e la lipemia e accelera il metabolismo), curcuma, tarassaco, erba d'orzo (ricca di clorofilla dall'elevato potere disintossicante e dalle proprietà immunostimolanti e alcalinizzanti) e carciofo, perché completano l’azione depurativa andando a favorire il regolare transito intestinale.
l tè al carciofo, per esempio, previene l’epatite, il diabete, il sovrappeso e l’insufficienza epatica. Riduce il colesterolo e i livelli di zucchero nel sangue, dimostrando di essere un nostro potente alleato per godere di buona salute e di una delle migliori erbe per disintossicare l’organismo.
La linfa di betulla è un altro rimedio naturale usato soprattutto in primavera per resettare il fegato dopo i mesi più freddi, preparandolo al cambio di stagione e al caldo.
Effetti positivi sono dati anche dalle piante carminative, quelle cioè che vanno a migliorare i processi digestivi, come per esempio finocchio, anice, menta e cumino.

Proteggere i reni

La depurazione a livello renale è consigliata soprattutto come prevenzione per i soggetti predisposti alla formazione di calcoli renali, ma diventa fondamentale anche per contrastare la ritenzione idrica, situazione che a lungo andare, determina l’accumulo di sostanze tossiche.
In questo caso, si utilizzano piante che possiedono un’azione diuretica significativa, ma vanno anche a favorire l’eliminazione di sali e altre sostanze. Si possono citare l’equiseto (ha molte proprietà che ci aiutano a depurare l’organismo. Inoltre, pulisce i polmoni dal muco e dal catarro, previene i raffreddori e favorisce la digestione), che possiede anche un effetto rimineralizzante, l’enula, il tarassaco, l’alchechengi, il frassino, la gramigna e la pilosella.
Molte di queste piante possiedono anche attività antibatterica e che quindi possono svolgere un ruolo importante nella protezione da eventuali infezioni del tratto urinario, come le foglie di fragola, che sono in grado di eliminare le tossine che si accumulano nell’organismo e di ridurre i livelli di acido urico.

Una pelle sempre luminosa e sana

Spesso i vari disturbi della pelle, sono l’espressione di uno squilibrio interno. Proprio per questo è importante depurarsi.
Infatti, un miglior funzionamento del fegato si traduce in una migliorata eliminazione delle sostanze inutili o dannose, un minor affaticamento a carico dell’intestino e dei reni e, di conseguenza, questo comporta un benessere generale della pelle.
Per un’azione diretta, si scelgono spesso erbe che agiscono sul miglioramento della circolazione, in particolare del microcircolo, al fine di garantire una maggior apporto nutritivo al derma e a regolarizzare la secrezione sebacea.
Si tratta di bardana (oltre all'azione depurativa, riduce anche il livello del colesterolo cattivo nel nostro sangue e tende ad abbassare il livello della glicemia), viola tricolor, fumaria, rosmarino, calendula e achillea.

Piante depurative per i polmoni

La depurazione a livello polmonare consiste nell’utilizzare piante officinali che agiscano come espettoranti, balsamici, antinfiammatori al fine di garantire una buona ossigenazione dei tessuti ed evitare che microbi, polveri e inquinanti ambientali rimangano per troppo tempo a contatto con l’epitelio dell’apparato respiratorio. Possono servire allo scopo enula, pino e il mirto.

Bioimis ha a cuore la vostra salute

Per questo vi propone un’alimentazione sana e naturale e vi insegna a prendervi cura del vostro corpo. Con una consulenza personalizzata scoprirete come il Programma Alimentare Bioimis si prende cura di voi.