Buone abitudini

Come evitare la salmonella?

Precedenti Successivi
Come evitare la salmonella
image description Buone abitudini

Bastano alcuni accorgimenti per evitare il rischio di contrarre questa infezione che, per alcuni, può essere molto pericolosa.

I batteri della salmonella sono responsabili della salmonellosi, un'infezione che si contrae assumendo cibi o bevande contaminati, ma anche mediante la manipolazione di animali o di prodotti infetti. 

I sintomi della salmonellosi esordiscono bruscamente e interessano il tratto gastrointestinale, con dolori addominali e crampi, nausea, vomito e diarrea, febbre. La loro comparsa avviene in genere tra 12 e 48 ore dopo il contagio, con una incubazione che può arrivare a una settimana. In alcuni casi, negli adulti l’infezione può essere asintomatica, mentre le forme più gravi si verificano negli anziani, nei bambini e nelle persone con deficit del sistema immunitario. Nelle forme più gravi, può essere anche fatale.

Quali sono i cibi maggiormente a rischio?

  • Il latte crudo o in polvere ed i suoi derivati;
  • le uova crude o poco cotte ed i loro derivati (ad esempio una salsa a base di uova, come la maionese);
  • la carne cruda o poco cotta;
  • i preparati per creme, dolci o gelati;
  • alcuni tipi di frutta e verdura come i pomodori, le angurie e i meloni contaminati al momento del taglio.

Occorre stare molto attenti, anche perché non è facile accorgersi di ingerire un cibo o una bevanda con la salmonella: il colore o il sapore non sono alterati.

Come si può evitare la salmonella?

Per proteggersi dalla salmonella non basta l’igiene. È molto importante, anche, conservare adeguatamente alimenti e bevande. In particolare, tenerli in frigorifero ad una temperatura non superiore ai 5° o congelarli. Meglio cuocere il cibo che mangiarlo crudo, o comunque lavarlo accuratamente.
Quando rompete le uova tuorlo ed albume non dovrebbero venire a contatto con la parte esterna del guscio per evitare dei rischi.
Attenzione, anche, a dove preparate i vostri piatti: le salmonelle possono restare sui piani di lavoro o di cottura e trasmettersi da un alimento a un altro.

Ecco una lista delle principali regole da seguire:

  • lavare la frutta e la verdura prima di prepararla e di consumarla;
  • tenere accuratamente igienizzati tutti gli utensili e i macchinari usati per preparare il cibo;
  • lavare le mani prima, durante e dopo la preparazione del cibo;
  • refrigerare gli alimenti preparati in piccoli contenitori, per garantire un rapido abbattimento della temperatura;
  • cuocere tutti gli alimenti derivati da animali, soprattutto pollame, maiale e uova;
  • proteggere i cibi dal contatto con insetti;
  • ridurre il consumo di uova crude o poco cotte o altri alimenti preparati con uova sporche o rotte;
  • consumare solo latte pastorizzato;
  • tenere separati i prodotti crudi da quelli cotti.

Le buone abitudini in cucina vi aiutano a stare meglio

Bioimis vi aiuta a vivere in maniera sana. Scoprite come ritrovare la forma e una salute migliore con il nostro Programma Alimentare.