Cibi e proprietà , Alimentazione

Cibo: le tendenze mondiali del 2020

Precedenti Successivi
image description Cibi e proprietà , Alimentazione

Cosa mangeremo e cosa troveremo sulla tavola dei ristoranti e tra gli scaffali dei supermercati di tutto il mondo? Le scelte etico-alimentari degli ultimi anni dimostrano che qualcosa sta cambiando.

Cosa mangeremo negli anni a venire è parte di un processo di semplificazione dell’alimentazione che passa attraverso una nuova educazione culturale nei confronti del cibo, ma al tempo stesso rappresenta una grande sfida tecno-alimentare per l’industria.

Abbiamo raccolto per voi tutte le tendenze del prossimo anno e di quelli a venire.

Più spazio all’agricoltura rigenerativa

Con questo termine si intendono le coltivazioni e gli allevamenti che mirano a recuperare terreni degradati e impoveriti da un eccessivo sfruttamento. Migliorano la biodiversità e aumentano la cattura di carbonio da parte del suolo, con un impatto positivo sui cambiamenti climatici. I prodotti ottenuti con questo tipo di lavorazione saranno tra i protagonisti del 2020.

Controllo della filiera

Tra i molti problemi per il consumatore consapevole c’è quello della sicurezza della filiera di produzione di ciò che compra. Una delle soluzioni in fase di sperimentazione, testata sulla filiera dell’olio e del vino, è l’applicazione del concetto di blockchain e di supply chain, mutuati dalla logistica aziendale. La cura di ogni singolo passaggio della catena dalla terra alla tavola e il controllo strategico e incrociato dei suoi vari componenti è la chiave per conquistare i consumatori del futuro. 

Tanto fermento nel mondo delle farine

Nel 2020 ci si aspetta una crescita dell’uso di farina di teff, senza glutine e ottenuta dai semi di un cereale originario dell’Etiopia e dell’Eritrea, e di tigernut, derivata dalle omonime noccioline. Il 2020 sarà anche l’anno delle farine di frutta e verdura, come quella di banana e quella di cavolfiore. E per i patiti del settore healthy, ci sono le super farine che forniscono proteine ​​e fibre.

Rivoluzione nel mondo degli zuccheri 

No al classico lo zucchero e ai suoi compagni miele e sciroppo d’acero. L’anno prossimo prenderanno piede nuovi ingredienti per dolcificare, a partire dalle riduzioni di frutta ottenute con melograno, datteri, cocco, l’asiatico monk fruit. Bene anche gli sciroppi dolci fatti con amidi come sorgo e patate dolci o lo swerve, un dolcificante non glicemico. Continua la crescita della stevia

Burro di semi

Il 2020 si prospetta come l’anno dei burri da ogni tipo di seme. Accanto alla già nota tahina (ottenuta dal sesamo) sono in arrivo cremose salse vegane a base di burro di semi di anguria o di zucca di noci, di mandorle, di ceci.

Vegetali al centro

Proprio i vegetali sono i grandi protagonisti delle nuove tendenze cibo che influiranno notevolmente sul nostro modo di concepire i pasti: si riscopriranno verdure “povere” o inusuali da sempre presenti nei nostri orti, lavorate e interpretate con fantasia.

Le ultime tendenze cibo si concentrano proprio su questo: origini come classicismo culinario, riformazione del gusto ed elaborazione intelligente della riscoperta. I piatti della cucina italiana tradizionale si alleggeriscono grazie alle nuove tecniche di cottura e al rispetto della stagionalità.

Carne e Pesce al top

La grande cura nella coltivazione dei vegetali sarà affiancata da deliziosi piatti fusion di carne e pesce. Due le direttrici culturali di questa tendenza: da una parte lo scrupolo del “non buttare via nulla”, così da consumare davvero ogni singolo pezzo del pesce o della carne (pelle, interiora, lische eccetera), dall’altra la ricerca del sapore supremo per mettere in contatto mondi diversi.

Viva il Sud America

In questo 2020 alcuni sapori del Sud America potranno arrivare fino alla nostra sponda mediterranea. Marinature acidulate e piccanti che pescano dal ceviche peruviano, pani di mais che richiamano le morbide arepas, varie tipologie di fagioli neri e rossi che fungono da base per piatti unici come nella feijoada brasiliana. Poi manioca e tapioca e patate dolci. 

Cibi dall’Africa occidentale

Ingredienti e piatti tipici di questa regione stanno suscitando una grande curiosità in tutto il mondo. Vanno forte la moringa, il tamarindo e i cereali della zona (sorgo, fonio, teff e miglio), ma anche i piatti a base di pomodori, cipolle e peperoncini, o di arachidi, zenzero e citronella. Dalle nazioni dell’Africa occidentale arrivano anche piatti come il pollo yassa o il riso jollof.

Menu gourmet per bambini

Non conta l’età, anche i bambini diventeranno dei veri gourmet. Dai bocconcini di pollo biologici ai bastoncini di salmone non impanati, dagli alimenti fermentati o speziati alle paste colorate fatte con farine alternative, all’insegna della sperimentazione e della scoperta.

Drink a zero alcol

I menù dei bar si arricchiranno di drink analcolici che cercano di ricreare il sapore dei cocktail classici, come il gin analcolico per un gin tonic alcol free o i finti spiriti con infusione botanica.

Iniziate il 2020 al meglio!

Scegliete il vostro percorso Bioimis per perdere peso e restare in salute!