In cucina , Cibi e proprietà

Aglio orsino, una specialità di primavera

Precedenti Successivi
Aglio orsino
image description In cucina , Cibi e proprietà

Ritenuto in passato una pianta magica, l'aglio orsino possiede tutte le proprietà dell'aglio coltivato in concentrazioni più elevate.

L'aglio orsino, nome scientifico Allium ursinum, è un parente stretto dell’erba cipollina, appartiene infatti alla famiglia delle Liliaceae. Il suo nome comune è dovuto al fatto che il suo odore ricorda fortemente quello dell'aglio, così come il sapore, anche se lievemente meno marcato, e che è uno dei cibi preferiti degli orsi bruni, che amano, assieme ai cinghiali, scavare delle buche per gustarne i bulbi.

Un alimento davvero salutare

L'aglio orsino è un depurante, ovvero esercita un effetto leggermente disintossicante sull'organismo. Infatti, può essere molto utile in convalescenza o dopo le terapie farmacologiche. Inoltre, previene o contrasta le infezioni e le infestazioni, ragion per cui è utilizzato come conservante alimentare naturale e può anche favorire la remissione dalle infezioni e dalle parassitosi gastrointestinali.

Grazie al suo effetto broncodilatatore, questa erba riduce le conseguenze dell'asma e si rende utile soprattutto durante le reazioni allergiche stagionali e le patologie lievi del tratto respiratorio.

Riduce, anche, la pressione arteriosa e il colesterolo, quindi è un valido alleato nella terapia alimentare dell'ipercolesterolemia.

Aumenta la secrezione di urina grazie a un effetto diretto e accelerante sulla filtrazione renale e riduce l'aggregazione delle piastrine, prevenendo la formazione di ateromi e trombi, un aspetto molto importante in caso di aumentato rischio cardiovascolare.

L'aglio orsino provoca vasodilatazione, ovvero un aumento della sezione capillare e arteriosa, quale conseguenza dell'intervento sulla muscolatura liscia dei vasi stessi. A dimostrazione di ciò, a livello topico provoca l'arrossamento della cute, migliorando il circolo sanguigno.

Gli utilizzi in cucina

Oltre all’olio aromatizzato ai fiori o al bulbo di aglio orsino e alle insalate di erbe di campo coi fiori e le foglie, esistono altre ricette tradizionali che prevedono l’uso di questa pianta. Una su tutte è il pesto con le foglie e gli steli di aglio orsino, che possono in un colpo solo sostituire sia l’aglio che le foglie di basilico della ricetta originale ligure. Le frittate regionali coi bulbi d’aglio orsino o il loro impiego nelle zuppe di legumi sono diffusissimi, così come la ricetta dei tagliolini all’aglio orsino, mentre dalla Svizzera fino al Mare del Nord si ama utilizzare questo alimento come ingrediente dei toast.

Pesto all’aglio orsino

Ingredienti

  • 500 g di foglie di aglio orsino
  • 250 ml di olio extravergine di oliva
  • 80 g di parmigiano
  • 100 g di noci tritate
  • pepe

Preparazione 
Lavate e asciugate le foglie di aglio selvatico e pestatele in un mortaio o nel mixer con noci, parmigiano, aggiustate di pepe e versate un filo d’olio. Frullate (o pestate) il tutto e versate a filo dell’olio d’oliva se il composto risultasse troppo secco o granuloso. Per la conservazione ottimale del pesto potete utilizzare un barattolo a chiusura ermetica che riempirete fino all’orlo versandovi sopra un filo d’olio. In un luogo fresco e asciutto, il vostro pesto potrà essere conservato per un anno intero.

Reginette con i gamberi d’acqua dolce all’aglio orsino

Ingredienti

  • 360 g di reginette
  • 12 grossi gamberi di fiume
  • un mazzo di aglio orsino
  • olio evo
  • burro senza sale
  • 1 limone
  • pepe

Preparazione 
Rosolate in padella i gamberi sgusciati in olio e burro. Aggiungete l’aglio orsino tritato grossolanamente e farlo appassire. Aggiungere le reginette già lessate, una spruzzata di succo di limone e una grattugiata di buccia di limone. Aggiustate di pepe. Saltate il tutto per una buona mantecatura.

Frittata all’aglio orsino

Ingredienti

  • 4 uova
  • 50 g di ricotta
  • 4 manciate di foglie di aglio orsino
  • olio evo

Preparazione 
Sbattete leggermente le uova con la ricotta, unite le foglie di aglio orsino tagliate a strisce, mescolate e cuocete in padella con olio evo. Se piace, potete aggiungere del peperoncino fresco.

Sì a erbe e spezie per dire addio al sale!

Cucinare con erbe e spezie è l’ideale per la vostra salute. Perché? Vi consente di ridurre l’uso del sale e vi aiuta ad assumere sostanze essenziali per il benessere del vostro corpo. Chiedete consiglio a Bioimis!