Buone abitudini , Alimentazione

Sì al caffè, ma attenzione alla caffeina nascosta

Precedenti Successivi
Quante tazzine di caffè si possono bere
image description Buone abitudini , Alimentazione

Massimo 5 tazzine di caffè al giorno. Sembra tanto, ma fate attenzione alla caffeina nascosta.

Quanta caffeina si può consumare al giorno? Secondo la Food and drug administration (Fda), l'agenzia Usa che regola i farmaci, fino a 4-5 tazzine di caffè non ci sono effetti negativi per la salute. Ma bisogna fare attenzione se si inizia a soffrire di insonnia, tremolii, ansia o tachicardia.

La caffeina può far parte di una dieta sana

L'irrinunciabile tazzina di caffè rappresenta un rito tipicamente italiano. Ma come influisce sulla nostra salute? La caffeina è dotata di proprietà importanti, come:

  • l'effetto stimolatorio sulla secrezione gastrica e su quella biliare, facilitando la digestione;
  • l'effetto tonico e stimolatorio sulla funzionalità cardiaca e nervosa;
  • l'effetto lipolitico, che favorisce il dimagrimento.

Nel caffè sono contenute, anche, molte sostanze il cui potenziale ruolo benefico sull'organismo è ancora in fase di studio. In particolare, sono state isolate diverse componenti dalle spiccate proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Caffeina sì, ma non troppo

La caffeina si trova naturalmente nelle piante usate per produrre caffè, tè e cioccolato. Tuttavia, la contengono anche molti cibi confezionati, integratori dietetici e bibite, che la segnalano in etichetta. Bisogna, quindi, fare attenzione. 
Per quanto riguarda tè e caffè, la quantità può variare anche in base e come e dove sono cresciute foglie e semi, lavorazione e preparazione. Una lattina di bibita caffeinata ne contiene tra i 30 e 40 milligrammi, mentre una tazza di tè verde o nero 30-50, una tazzina di caffè dagli 80 ai 100 milligrammi e gli energy drink fino a 250. Anche tè e caffè decaffeinati contengono caffeina, anche se in quantità minore (2-15 milligrammi per una tazzina di caffè).

Quando la caffeina è troppa?

Fino a 400 milligrammi al giorno, cioè 4-5 tazzine, non ha effetti negativi, anche se dipende dalla sensibilità e metabolismo di una persona. Alcune malattie e farmaci possono rendere più sensibili agli effetti della caffeina, ed è meglio limitarla in gravidanza e allattamento. 
Se si inizia a soffrire di insonnia, tremolii, ansia, tachicardia, nausea e mal di test, allora è meglio limitarne l’assunzione. Bisogna fare particolare attenzione, sottolinea l'Fda, a quei prodotti venduti come integratori, fatti di caffeina pura o altamente concentrata. Un solo cucchiaino di polvere concentrata può contenere l'equivalente di 28 tazzine di caffè.

Conosci ciò che mangi?

Bioimis vi aiuta non solo a scoprire le virtù e le proprietà degli alimenti che mangiate, ma anche l’effetto che questi hanno sul vostro corpo. Contattateci per saperne di più!