Alimentazione

Le alghe marine? Abbassano la glicemia

Precedenti Successivi
Alghe regolano la glicemia nel sangue
image description Alimentazione

L’utilizzo delle alghe marine nella condizione di pre-diabete consente di abbassare efficacemente i livelli di glucosio nel sangue.

L’utilizzo delle alghe marine nella cura del diabete, soprattutto nelle condizioni di pre-diabete, è una scoperta tutta italiana che non va per niente sottovalutata. 
In Europa il diabete è un grave problema di sanità pubblica, in Italia interessa 3 milioni e 200 mila persone e lo stato di pre-diabete è spesso sottovalutato.
Una recente ricerca italiana ha dimostrato che una specie di quercia marina chiamata Focus Vesiculosus e l’alga Ascophyllum Nodosum, miste a cromo picolinato, sono efficaci nel ridurre i livelli di glicemia e di infiammazione nel sangue.

Ridurre i casi di diabete con le alghe

Per tenere sotto controllo la glicemia e ridurre il rischio di diabete, le alghe potrebbero, quindi, rappresentare un validissimo aiuto. 
Il gruppo di ricercatori italiani delle Università di Pavia e di Bologna, hanno condotto una ricerca su 65 persone non ancora colpite da diabete ma con livelli alti di glucosio nel sangue pari a 100 e 125 mg/dl. I partecipanti hanno assunto un composto a base di alghe marine tre volte al giorno prima dei pasti, dopo tre e sei mesi sono stati sottoposti ad analisi emato-chimiche e in tutti i casi di pre-diabete il valore della glicemia è sceso sotto il livello limite di 100 mg/dl.
Il gruppo di ricercatori italiani ha così dimostrato l'efficacia del composto nutraceutico derivato da due alghe marine nel riportare i livelli di glucosio nel sangue al di sotto del limite soglia e quindi ristabilire un valore normale di glicemia.
Gli esperti spiegano, inoltre, che coloro che hanno una glicemia a digiuno al di sopra dei 100 mg/dl dovrebbero rivolgersi al medico. 

Per combattere il diabete anche il movimento aiuta

Sicuramente la dieta e l'esercizio fisico moderato sono fondamentali nella prevenzione della patologia, ma a volte il cambiamento dello stile di vita non basta. 
Il preparato nutraceutico originato da alghe marine potrebbe essere un'efficace proposta per agire nel minor tempo possibile e in modo mirato evitando l'insorgenza di nuovi casi di diabete, da aggiungere facilmente alle modifiche dietetiche e all'esercizio fisico.
Sembra che gli effetti delle alghe marine sui valori glicemici dei pazienti perdurino per un periodo di tempo compreso tra i tre e i sei mesi successivi alla sua somministrazione.

Più benessere con l'alimentazione giusta 

Con Bioimis dimagrire non è una missione impossibile. Chiedete subito una consulenza gratuita per scoprire qual è la soluzione giusta per voi!